Il potere di una carezza

Quanto ci fa star bene e ci rende positivi stare vicini gli uni gli altri? Non è solo un effetto placebo, infatti evidenze scientifiche dimostrano che il contatto fisico ha svariati effetti benefici sulla salute. Ma com’è possibile che un abbraccio, una carezza, un massaggio o semplicemente una stretta di mano possano sciogliere blocchi emotivi, aiutare il rilassamento, alleviare lo stress e innalzare le difese immunitarie?

La nostra società, purtroppo, è sempre più propensa al contatto virtuale a discapito del contatto fisico, facendoci perdere tutti i vantaggi dell’interazione fisica regolare con le altre persone, partner e figli compresi. A causa dello stile di vita a cui siamo abituati possiamo passare molte ore, spesso anche alcuni giorni senza contatto fisico. Ciò può avere un impatto molto negativo sulla nostra salute, molto più di quello che possiamo immaginare.

Il potere curativo del contatto è estremamente importante per la nostra vita, è stato dimostrato che i bambini che non ricevono contatto fisico sufficiente hanno gravi problemi di sviluppo, difese immunitarie basse e sono propensi ad assumere comportamenti aggressivi e violenti. Uno dei primi studi che ha dimostrato la potenza curativa del contatto umano è stato fatto durante la seconda guerra mondiale. Il dottor Renè Spitz, neuropsichiatra infantile, fece uno studio, secondo il quale emerse che oltre il 60% dei bambini presi in esame con meno di un anno di età, malgrado ricevessero nutrimento adeguato e cure igieniche, se privati del contatto fisico andavano incontro alla morte: non potendo vivere senza affetto, senza carezze, insomma senza un contatto amorevole, i bambini si lasciano morire. Secondo Frederick Leboyer , infatti, per i bambini essere cullati, accarezzati, massaggiati, è indispensabile, esattamente come lo sono le vitamine, i sali minerali e le proteine, se non di più. Se viene privato di tutto questo, il bambino, anche se gonfio di latte, si lascerà morire di fame.

La necessità del contatto fisico, però, non è valida solo per i neonati. Quando veniamo accarezzati, abbracciati o massaggiati, le terminazioni nervose della pelle inviano dei messaggi al cervello, alla stessa maniera di come si percepisce il calore o il dolore, quando veniamo toccati da un’altra persona, i messaggi inviati al cervello si tradurranno in sentimenti di sicurezza, felicità e benessere.

I benefici del contatto fisico:

1. Abbassa la pressione sanguigna e regolarizza la frequenza cardiaca

2. Rinforza il sistema immunitario

3. Contrasta la depressione e riduce lo stato di ansia

4. Favorisce la tolleranza al dolore

5. Aiuta nella cura di patologie cutanee croniche

6. Favorisce il sonno

7. Favorisce il rilassamento muscolare

8. Stimola la produzione di calcio e favorisce il benessere delle articolazioni

9. Promuove il benessere generale

10. Aiuta le relazioni

Anche nello straordinario mondo della danza il contatto ha recentemente assunto un valore molto importante, quasi vitale per la riuscita di una coreografia composta da più di una persona, in quanto questo permette al gruppo di “unirsi”; ossia di unire le loro anime e di essere una cosa sola.

Fondata negli anni da un gruppo di danzatori newyorchesi capeggiati da Steve Paxton, la Contact Improvisation è una tecnica di movimento nata nei primi anni 70, come ricerca di nuove possibilità di movimento attraverso il contatto fisico e sensoriale. Essa si fonda sulla fiducia reciproca e la fluidità.

Parte dal principio che il movimento è prima di tutto uno spostamento di peso nella tridimensionalità dello spazio. Serve a gestire dunque il proprio peso quando siamo in contatto con qualcun’ altro (compresi il muro e il pavimento), a far diventare questo contatto un’opportunità per sondare le infinite possibilità di azione che abbiamo in ogni momento senza perdere la continuità e la semplicità della nostra danza.

È una pratica adatta a tutti perché dà la possibilità ad ognuno di partire da ciò che c’è. Permette a chi già danza di acquisire maggiore consapevolezza e fornisce a chi non lo ha mai fatto, un’opportunità per iniziare.

Esempio di Contact Improvisation

La contact improvisation è sostanzialmente una pratica di danza nella quale i punti di contatto fisico, fra almeno due danzatori, diventano il punto di partenza di una esplorazione fatta di movimenti improvvisati. Al di là dei semplici punti di contatto fisico, entra in gioco il contatto globale (auditivo, cinetico, percettivo/energetico ed anche affettivo) del danzatore con i suoi partner e con ciò che c’è intorno (il terreno, lo spazio, la forza di gravità, etc.). L’interazione dei corpi, che va a costituire la struttura vera e propria dell’improvvisazione, nasce da un primo semplice contatto fra qualsiasi punto del corpo dei due danzatori.

 A partire dall’ascolto di questo contatto si sviluppa poi una continua ridistribuzione di pesi e forze fra i due, con movimenti che possono amplificarsi o ridursi senza mai contrastare i principi fisici fondamentali di cui abbiamo parlato.

La bellezza e la fortuna di questa forma di danza sta proprio in questo tocco iniziale: chiunque può fare Contact Improvisation perché la varietà dei movimenti a disposizione dei danzatori dipende dallo scambio reciproco di questo necessario contatto preliminare.

C’è addirittura chi ha trovato nel Contact una forma di terapia, in quanto nella mente e nel corpo dell’individuo si creano le condizioni ideali a far avvenire tutto ciò, sprigionando ed esternando al massimo sé stesso e le proprie emozioni, a conferma che il contatto fisico è davvero importante per l’essere umano.

“L’esperienza del tocco e quella del movimento sono fondamentali per riuscire a scoprire chi siamo, che è l’altro da noi e come possiamo riuscire a stare insieme in questa danza che è la vita”.

– Bonnie Bainbridge Cohen

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...